La ``nazione`` siciliana
(S.F. Flaccovio, Palermo, 1973)

  Si legge nella presentazione del libro scritta da Francesco Crispi, nipote del noto statista siciliano:

“C’è un tempo singolare e immaginato dell’ Isola che si vorrebbe vedere riflesso in un certo modo nella sua storia e che inevitabilmente finisce con il rendere ardua l’identificazione e la definizione del volto genuino della Sicilia, o del profilo dei suoi abitanti.

Ed è pertanto palesemente difficile giungere alla percezione ed al riconoscimento dell’ anima esistenziale e creativa di questa terra in cui si esprimono il modo di essere epico, leggendario o quotidiano dei suoi figli. Ciò significa che c’è tutta un’operazione di scoperta e di conoscenza per chi spassionatamente voglia mettersi a scrutare le cose siciliane.

Pertanto, a prescindere dalle polemiche sull’esistenza o meno di una “nazione” siciliana, su quando e come possa individualizzarsene l’ inizio e la ragione storica, il problema resta sempre costituito dall’esigenza di riuscire ad intendere il bandolo di un certo divenire storico, di certa qualità del procedere di un popolo e di una società nella sostanza e nella dimensione dei valori attuali.

Sotto questo profilo si presenta con carattere di indubbio interesse la testimonianza, o il giudizio, sulla storia e sulla contingente situazione isolana che Mario Moncada ci offre in questo suo saggio su la “nazione” siciliana. Le sue esperienze professionali sono di carattere tecnico e basate sulle statistiche, sui “numeri” dell’ economia. Ma sente, anche, profondamente ed in tutta la loro drammaticità i problemi della Sicilia, una terra su cui sembra incombere una fatale, strutturale condanna al sottosviluppo, all’arretratezza.

Però Moncada è un siciliano che reagisce, che vuole fare qualcosa per la sua terra: per renderla aperta al progresso. E’ rappresentata, cosi, la “nazione” siciliana come in una specie di carta di identità della Sicilia vista solo attraverso la segnaletica delle qualificazioni negative, dei vizi, dei difetti: sono ben scoperte, però, le intenzioni e le finalità satiriche e stimolanti dell’ autore, che vorrebbe la sua terra al vento di quella società avanzata che altrove muove verso il superamento di se stessa.

Al centro e alla base di questo saggio c’è insomma una luce di speranza, una fede…fare di una “nazione” mancata un popolo unito e fecondo.”

 

Francesco Crispi

PUBBLICAZIONI

Libri e saggi che affrontano temi attuali in modo personale. Le pubblicazioni di Mario Moncada di Monforte analizzano argomenti di forte impatto, mettendo in campo dubbi e domande che trovano risposta nell’intenso percorso professionale e culturale dell’autore.